Buon giorno, buona gente!

Secondo la tradizione, questo è il saluto di Francesco rivolto agli abitanti di Poggio Bustone quando, per la prima volta, giunse nel borgo alle pendici degli Appennini nel 1209.

Francesco e i suoi compagni erano perseguitati in patria e alla ricerca di un luogo ospitale, che trovarono proprio in Poggio Bustone.

Sulla strada che conduce fino all’eremo si riscopre tutta la semplicità  di questo saluto, in una natura che somiglia ancora a quella che Francesco vide e amava. Il Santuario è circondato dai boschi verdeggiati. La presenza di Francesco a Poggio Bustone riguarda una pubblica confessione di Francesco. Una folla si radunò presso l’eremo per ascoltare la predica del poverello che stupì tutti mortificandosi e confessando di aver mangiato cibi conditi con lardo durante la quaresima.

Buon giorno, buona gente!

Santuari Francescani

Sacro Speco - Cammino San Francesco 02

Sacro Speco di San Francesco

VUOI AIUTARE LA NOSTRA ASSOCIAZIONE?